Claudia Ruschena
Guida turistica - cell. ++39/338/6358857 

E-mail : claudia@lagomaggiore-tour.it

www

Escursione alle Isole Borromee con visita guidata dei palazzi e dei musei sul Lago Maggiore

 

Palazzi e musei - cosa vedere


Da Stresa, la località turistica più famosa di tutto il Lago Maggiore, si parte in battello verso l’Isola Bella per la visita guidata del palazzo Borromeo, che ancora oggi ammalia con il lusso delle sale e la ricchezza delle decorazioni. Il giardino dell’Isola Bella è uno dei più antichi in Italia. Si prosegue sull’Isola dei Pescatori con l’antico villaggio dagli stretti vicoli e deliziosi ristoranti, infine si visita il Palazzo Borromeo sull’Isola Madre con arredi d’epoca e il teatrino di marionette. La vicina città di Arona aveva una grande importanza militare in passato. Presso Arona si trova la colossale statua del San Carlone. Due musei da non perdere sono il museo dell’ombrello a Gignese con una collezione di ombrellini e il Museo del Paesaggio di Verbania-Pallanza, con quadri e statue. Con la funivia da Stresa si può salire al Monte Mottarone, dal quale, in una giornata tersa, si ha una vista a 360° e con una tappa intermedia si può visitare il giardino Alpinia.

foto Isole


Stresa


Stresa,Hotel Iles Borromées Nella località più celebre di tutto il Lago Maggiore, sulla sponda meridionale del Golfo Borromeo, sono bellissimi alberghi tra cui il più antico del lago e la passeggiata lungolago con vista sul golfo, sulle montagne che lo circondano e sulle Isole Bella e Madre.
È da Stresa che si gode la vista migliore del giardino terrazzato dell’Isola Bella, con i suoi obelischi, le statue e le piante potate in forma geometrica.
È da Stresa che il turista può partire per visitare le tre Isole Borromee, le Isole Bella, dei Pescatori e Madre e fare una crociera con i battelli privati nel Golfo Borromeo. Si può anche prendere la funivia per godere di meravigliose viste sul Lago Maggiore e sulle montagne circostanti.
Solo a Stresa sono prodotte le Margheritine, dei dolcetti dedicati alla regina Margherita di Savoia, la prima regina d’Italia, che visse qui da bambina. Margherita è famosa in tutto il mondo per la pizza a lei dedicata!
 

Il palazzo Borromeo sull’Isola Bella


Isola Bella,palazzo Borromeo

È la meta turistica principale sul Lago Maggiore. L’Isola Bella sorge nel Golfo Borromeo, vicino a Stresa ed è proprio dalla località turistica più famosa del Lago Maggiore che si possono ammirare le dieci terrazze che ne formano i giardini.
Sulla parte settentrionale dell’isola si trova il Palazzo Borromeo, un palazzo di rappresentanza cominciato nel ‘600 per accogliere gli ospiti più importanti e impressionarli con il lusso delle sale e la ricchezza delle decorazioni. L’esterno è modesto, ma all’interno del palazzo si susseguono sale riccamente decorate, adorne di stucchi, quadri, statue, arazzi, mobili. Le sale hanno stili diversi, in quanto per costruire un palazzo così imponente sull’isola ci sono voluti molti anni.
Alcune sale sono state dedicate agli ospiti illustri che vi hanno soggiornato, quali la sala di Napoleone, la galleria Berthier, altre dal loro uso. Vi sono ben due gallerie di quadri e le famose grotte, l’attrazione principale del palazzo.

 

 

L’Isola dei Pescatori


Isola dei Pescatori La più piccola delle Isole Borromeo è molto romantica e conserva il suo aspetto medievale. Anche sulla vicina Isola Bella rimane un villaggio di pescatori, ma sull’Isola dei Pescatori, non è dominato dalla mole del Palazzo Borromeo e dai giardini terrazzati, qui il villaggio è il protagonista, insieme alle bellissime vedute sulle Alpi e sulle altre isole del Golfo Borromeo.
Ci si addentra nella "ruga", la strada principale, per curiosare fra i vicoletti, visitare la chiesa di S. Vittore e gustare il lavarello in uno dei numerosi ristoranti. La vostra guida vi aiuterà a scoprirne gli angoli nascosti e le curiosità.

 

Palazzo Borromeo sull’Isola Madre


in barca verso l'Isola Madre L’isola è famosa soprattutto per il suo giardino botanico e per il suo clima mite, ma una visita all’Isola Madre non è completa se non si visita l’antica casa dei Borromeo, i feudatari del Lago Maggiore. Esposta a sud e non a nord, come il palazzo dell’Isola Bella, con le stanze più piccole e quindi più confortevole, adatta a essere abitata, questa casa può essere considerata come la prima di numerose ville sorte sulle sponde del lago Maggiore.
Visitando le varie stanze vedremo arredi d’epoca, quadri, porcellane, bellissimi lampadari di Murano, antichi pavimenti a mosaico, vari oggetti e soprattutto il teatrino di marionette, orgoglio della collezione Borromeo, completo di fondali, marionette, copioni e trucchi per effetti speciali.

 

 

Crociere sul Lago Maggiore


partenza per la crociera Con partenza da Stresa o da altre località del Lago Maggiore come Baveno, Arona o Pallanza, si possono fare delle crociere con battelli privati per vedere il lago dal lago: ecco l’occasione per ammirare le ville e i giardini più nascosti, cogliere i vari aspetti del lago, circondato dalle montagne, circumnavigare le Isole Borromee e vedere le città che sorgono sulle sponde del lago.
Ci si può spingere fino alla sponda opposta per ammirare dal lago l’eremo di Santa Caterina del Sasso, una volta raggiungibile solo via lago. La crociera è l’unico modo per vederne gli edifici riflessi nelle acque del lago.


La funivia da Stresa al Mottarone


Superando un dislivello di 1300 metri, dalla riva del Lago Maggiore si raggiunge la vetta del Mottarone, montagna che separa il lago d’Orta dal Lago Maggiore e che permette, in una giornata di cielo terso, di godere di una vista a 360° sui laghi piemontesi e lombardi, il Monte Rosa, la pianura Padana e gli Appennini.
Dalla stazione intermedia si raggiunge il Giardino botanico Alpinia dedicato alla flora delle Alpi. Dal balcone del giardino si ha una delle dieci viste più belle al mondo: si vedono il Golfo Borromeo e le Isole Borromee.

 

Arona


Angera vista da Arona La città di Arona sorge nella parte meridionale del Lago Maggiore, in posizione strategica e di fronte alla Rocca di Angera, castello medievale ancora oggi di proprietà della Famiglia Borromeo, proprietaria anche dei palazzi e dei giardini delle Isole Bella e Madre.
Arona fu il primo feudo della famiglia Borromeo sul Lago Maggiore poiché possedeva un castello, la Rocca di Arona, di grande importanza militare per il controllo dei traffici sul lago. Il castello è ancora di proprietà della famiglia Borromeo, anche se oggi non ne restano che le rovine, attorno alle quali è stato creato un parco aperto al pubblico con vista sulla cittadina e sul lago.
Arona conserva il centro storico con la via principale attorniata da negozi e offre ai visitatori un bel lungolago con vista sulla sponda lombarda e il castello di Angera.
Presso Arona si trova la statua del San Carlone.
Proseguendo verso nord, lungo la Strada del Sempione, fiancheggiata da ville di vari stili e parchi centenari, con diverse fioriture in ogni stagione, in pochi minuti si raggiunge Stresa.

 

San Carlone di Arona


Questa colossale statua è dedicata a San Carlo Borromeo, arcivescovo di Milano e protagonista della Chiesa della Controriforma. Si trova ad Arona, cittadina della sponda meridionale del lago. Nella rocca, che doveva difendere l’accesso a Milano da chi proveniva dal Lago Maggiore, Carlo nacque nel 1538.
Si può salire sulla statua fino a raggiungeren la testa e si può addirittura sedersi nel naso!

 

Il museo dell’ombrello a Gignese sopra Stresa


È dedicato all’attività degli abitanti del Lago Maggiore che hanno dovuto emigrare e lavoravano come ombrellai girando per le città. Le dame utilizzavano gli ombrellini per proteggere la loro pelle chiara dal sole.
Visitando il museo si ripercorre la storia di questo oggetto che era di gran moda nel passato e se ne possono apprezzare i materiali e le fogge.

 

Il Museo del Paesaggio di Verbania-Pallanza


Museo del Paesaggio,affresco San Rocco E' ospitato in un palazzo sei - settecentesco, a pochi passi dal lungolago di Pallanza, soleggiata cittadina affacciata sul Golfo Borromeo.
Nella seconda metà del XIX secolo numerosi artisti della scuola lombarda di paesaggio si ispirarono per le loro opere al Lago Maggiore ed ai monti circostanti.
Il museo si compone di varie sezioni: la sezione pittura comprende affreschi del XV e XVI secolo e dipinti su tavola e su tela che vanno dal XV al XX secolo. La maggior parte delle opere furono realizzate da artisti lombardo - piemontesi dalla seconda metà dell'Ottocento alla prima metà del Novecento: Eugenio Gignous, Achille Tominetti, Daniele Ranzoni, Carlo Fornara, Mario Tozzi; la sezione scultura ha sale dedicata agli scultori Paolo Troubetzkoy, Giulio Branca e Arturo Martini.
Nella sezione archeologica sono reperti provenienti dalle necropoli gallo-romane (fine II secolo a.C.- fine I secolo d.C.) trovate allo sbocco della Valle dell'Ossola nel Lago Maggiore.

 

Cannobio


Cannobio,Imbarcadero Sorge al confine con la Svizzera e conserva il centro storico medievale dalle strette e tortuose viuzze e antiche case. Vi si giunge con il battello o con il pullman e la domenica vi si tiene un mercato molto frequentato dai turisti.
Si può visitare il Santuario della Pietà legato a un miracolo avvenuto in un’osteria del paese, dove si trova un capolavoro dell’artista lombardo del ‘500 Gaudenzio Ferrari. Bella è la passeggiata lungolago con la fila di case e i tavolini dei caffè che invitano a una pausa.


Perché una visita guidata?

Claudia Ruschena guida turistica

Si rimane impressionati dalla quantità di quadri od oggetti in uno del Palazzi Borromeo sulle Isole Bella e Madre o nei Musei del Lago Maggiore. La guida turistica, con la sua competenza, saprà guidarvi per selezionare le opere più significative, vi condurrà attraverso le sale facendovi rivivere l’atmosfera e il fascino di tempi passati, sull’Isola dei Pescatori vi farà scoprire angoli nascosti e dettagli che altrimenti sfuggirebbero. A Stresa, Arona e Cannobio la visita guidata percorrerà le vie più interessanti e vi permetterà di cogliere appieno la bellezza di queste località affacciate sul Lago Maggiore, in modo che rimangano impresse nei vostri ricordi.

 

 

 

GALLERIA  FOTOGRAFICA ISOLE
italy flag

Germany flag

England flag

Spain flag

France flag

©2016 Claudia Ruschena Guida turistica - cell. ++39/338/6358857  E-mail : claudia@lagomaggiore-tour.it